Corso Certificatore Energetico degli edifici

Area
Durata
80 Ore

Requisiti di accesso

Il percorso formativo è rivolto a tutti i Laureati in ingegneria, architettura, fisica, matematica, chimica, geologia, agronomia, scienze ambientali, geometri, periti agrari o agrotecnici, periti industriali e a tutte le figure professionali previste dalla normativa ai sensi del DPR 75/2013.

Il corso certificatore energetico permette al professionista di formarsi al fine di redigere le certificazioni energetiche, in conformità alle modifiche apportate dal DPR 75/2013, che introduce l'APE e altre novità normative che allineano l'Italia agli standard imposti dalla comunità europea per tutti gli stati membri. Dal 12 luglio 2013 è entrato in vigore il Decreto 75 del Presidente della Repubblica, attuativo del Decreto Legge n. 36 del 4 Giugno 2013 recante "Disposizioni urgenti per il recepimento della Direttiva 2010/31/UE del Parlamento europeo”, che riforma tutta la disciplina della certificazione energetica degli edifici ponendo finalmente rimedio alla procedura di infrazione avviata dalla Commissione Europea verso l'Italia. Dal 6 giugno 2013 per gli edifici di nuova costruzione, sottoposti a ristrutturazioni importanti, in caso di vendita o di nuova locazione di edifici o unità immobiliari, sarà necessario produrre l'Attestato di Prestazione Energetica (APE) e non più l'Attestato di Certificazione Energetica (ACE).
Programma formativo
Modulo I - La legislazione (La legislazione per l'efficienza energetica degli edifici, Le procedure di certificazione, La normativa tecnica, Obblighi e responsabilità del certificatore)
Modulo II - Prestazione energetica (Il bilancio energetico del sistema edificio impianto, Il calcolo della prestazione energetica degli edifici, Analisi di sensibilità per le principali variabili che ne influenzano la determinazione)
Modulo III - Analisi (Analisi tecnico economica degli investimenti, Esercitazioni pratiche con particolare attenzione agli edifici esistenti)
Modulo IV - Involucro edilizio (le tipologie e le prestazioni energetiche dei componenti, soluzioni progettuali e costruttive per l'ottimizzazione dei nuovi edifici e del miglioramento degli edifici esistenti)
Modulo V - Impianti termici (fondamenti e prestazione energetiche delle tecnologie tradizionali e innovative, soluzioni progettuali e costruttive per l'ottimizzazione dei nuovi impianti e della ristrutturazione degli impianti esistenti)
Modulo VI - Fonti rinnovabili (L'utilizzo e l'integrazione delle fonti rinnovabili)
Modulo VII - Tecnologia (Comfort abitativo, La ventilazione naturale e meccanica controllata, L'innovazione tecnologica per la gestione dell'edificio e degli impianti)
Modulo VIII - Diagnosi (La diagnosi energetica degli edifici, Esempi applicativi, Esercitazioni all'utilizzo degli strumenti informatici posti a riferimento dalla normativa nazionale e predisposti dal CTI)

Verifica finale

Ai fini dell’ammissione all’esame finale la frequenza è obbligatoria per almeno l’85% delle ore complessive
del corso.  La prova è presieduta da una apposita commissione nominata dalla Regione Abruzzo ed è
prevista la presenza di un esperto esterno all’agenzia formativa in possesso di uno dei titoli di studio
indicati all’art. 2 comma 3 lettera a) del D.P.R. 75/2013 ed una esperienza almeno quinquennale nel settore
della certificazione energetica degli edifici. All’esito positivo dell’esame finale viene rilasciato un “Attestato
di frequenza corso e superamento esame per tecnici certificatori energetici ai sensi del DPR 75/2013”.